Lagoon Seventy 7

Il catamarano dei sogni

Metti un cantiere famoso, un duo di progettisti francesi specializzati in multiscafi, uno studio italiano per gli interni, un car designer d’eccezione per gli esterni e un nome da film di James Bond. Il risultato, riuscitissimo, è una lussuosa villa che si muove veloce sul mare.

di Luigi Magliari Galante

Nicolas Claris © Lagoon

Suite armatoriale con vista mare e spiaggia privata, 80 m2 di salone, Jacuzzi sul flybridge, sala massaggi, cinema e perfino una sala giochi. Il Lagoon Seventy 7 non è semplicemente una barca, o un catamarano per la precisione. è una vera e propria villa sul mare con tutti i lussi: tre ponti, da tre a cinque cabine con bagni privati, cucina separata e spazio per due membri di equipaggio. Una villa molto speciale, visto che è capace di muoversi sul mare spinta dal vento nel più assoluto silenzio e offrire ai suoi ospiti ogni giorno un panorama diverso e un nuovo luogo da scoprire. Le sue dimensioni sono gigantesche: la lunghezza massima è di 23,28 metri, la larghezza arriva a 11 e il dislocamento è di oltre 56 tonnellate. Ma questi numeri non devono ingannare, e anche il velista più esigente in fatto di prestazioni può stare tranquillo: scafi dalle carene filanti, albero di alluminio alto 36 metri e oltre 335 m2 di superficie velica permettono all’ammiraglia del cantiere di emozionare non solo nelle rade più belle del mondo ma anche al timone. Dietro al progetto c’è lo studio francese VPLP Design, da trent’anni sulla cresta dell’onda. I due architetti navali Marc Van Peteghem e Vincent Lauriot Prévost, che danno il nome allo studio, di vittorie e velocità se ne intendono, e vantano una lunghissima e fortunata carriera nel settore dei multiscafi sportivi e oceanici. Tra i loro esemplari più conosciuti ci sono il trimarano USA 17 di Oracle, vincitore della Coppa America nel 2010, e il trimarano di 31 metri Sodebo Ultim’ con cui il navigatore Thomas Coville ha di recente battuto il record del giro del mondo in solitario e senza scalo in 49 giorni, 3 ore, 7 minuti e 38 secondi. Il Seventy 7 nasce quindi sotto una buona stella, che brilla forte anche di luce italiana: stile e interni della barca sono stati curati da Nauta Design, già partner di Lagoon dal 2010. Lo studio milanese è uno dei protagonisti di riferimento mondiale nel campo della progettazione degli interni, sia per le imbarcazioni di serie che per quelle custom. Per gli esterni la mano è quella di Patrick Le Quément, celebre car designer, per oltre vent’anni a capo dello stile di Renault.

”More”

2018-01-24T10:07:29+00:00agosto 3rd, 2017|